Warehouse Management System: la Logistica di Mago.net

Warehouse Management System: la Logistica di Mago.net

Mago.net WMS risponde alle esigenze logistiche sia di imprese di distribuzione e commercio sia di aziende manifatturiere, gestendo l’intero processo, dal momento dell’ingresso della merce in magazzino fino al momento della sua uscita e della spedizione ai clienti.


Il WMS si occupa del ricevimento, stoccaggio e movimentazione della merce verso ubicazioni intermedie o verso il cliente finale.

Mago.net WMS è perfettamente integrato con gli altri moduli del prodotto, consentendo pertanto una completa navigazione tra di documenti di vendita, acquisto, magazzino e warehouse e garantendo una completa tracciatura del flusso di informazioni.

Warehouse Management System: principali caratteristiche

Mappatura del magazzino

Ogni deposito di Mago.net può essere abilitato alla gestione in WMS. Per ottenere l'ottimizzazione del lavoro all’interno di un deposito, l’area adibita a magazzino è resa disponibile secondo una logica gerarchica multi livello così caratterizzata: deposito, zona, sezione e ubicazione.

Warehouse Management System - Navigazione Grafica WarehouseWarehouse Management System - Navigazione Grafica WarehouseLe zone sono suddivisioni fisiche del deposito per distinguere, ad esempio, le aree di accettazione materiali, di controllo qualità, di stoccaggio a catasta, scarti, ecc. Per ciascuna zona è possibile definire delle sezioni nel caso si dovesse posizionare, ad esempio, in basso il materiale più pesante o quello con un più alto indice di rotazione. Per ciascuna zona si possono definire diverse ubicazioni.

L’indirizzo di un’ubicazione è normalmente determinato da un sistema di coordinate, dove, ad esempio, le coordinate 01-02-03 indicano la merce in corsia 1, catasta 2, livello 3.

Mago.net WMS si adatta a qualsiasi tipologia di azienda e struttura di magazzino: il numero di zone e sezioni è libero, la struttura delle ubicazioni è completamente parametrizzabile, per ogni zona si può definirne il numero di coordinate e la lunghezza.

La definizione del percorso ottimo avviene in modo indipendente dalla mappatura delle ubicazioni, tramite un diverso ordine di priorità delle coordinate e, se necessario, con una messa a punto manuale anche per singola ubicazione.

Movimentazione all’interno del WMS

La gestione della movimentazione nell’ambito del WMS avviene attraverso una nuova tipologia di movimenti detti Missioni di Magazzino. Le missioni di magazzino non hanno nulla a che vedere con i movimenti di magazzino "classici", ma sono semplici transazioni all’interno del WMS che non comportano alcun appesantimento o rallentamento nella gestione dei movimenti di magazzino.

Le missioni di magazzino sono raggruppabili in modo da potere essere assegnate o distribuite ad uno o più operatori.

L’indipendenza delle missioni dai movimenti di magazzino rende queste gestioni molto più snelle e flessibili.

Mago.net WMS è stato studiato per garantire una totale coerenza tra i saldi di warehouse e i saldi fiscali di magazzino. Per fare ciò sono definite delle zone logiche (Interim) che fungono da punto di contatto e verifica di quadratura tra i due sistemi.

In linea generale, nel WMS non è ammissibile che le ubicazioni vadano in negativo. Questo perché le informazioni a sistema devono avere sempre piena corrispondenza con la situazione fisica del magazzino.
Tuttavia può capitare che per esigenze di organizzazione interna si debbano effettuare prelievi prima che il documento di versamento sia stato registrato nel sistema: in questo caso è possibile indicare a livello di singola zona se sono ammesse quantità negative, il che consente un puntuale e preciso controllo di queste situazioni peculiari. Ad esempio, le zone di Interim, non corrispondendo a luoghi fisici, ammettono di norma le quantità negative.

Ricezione e stoccaggio del materiale

La fase di ricezione delle merci soddisfa molteplici esigenze:

  • Consente l’evasione degli Ordini a Fornitore;
  • Consente una verifica del materiale in entrata, con eventuale invio al Controllo Qualità, oppure reso immediato;
  • Genera la Bolla di Carico per la registrazione a magazzino del carico;
  • Consente un confezionamento del materiale in ingresso per predisporlo allo stoccaggio (es.: pallet);
  • Propone le ubicazioni di stoccaggio ottime in funzione delle politiche di gestione del WMS.

La procedura di ricevimento merci è molto flessibile per soddisfare tutte le possibili esigenze organizzative dell’azienda.

La merce viene posizionata in una zona particolare di ingresso, o può essere eseguito uno stoccaggio diretto nelle ubicazioni.

Il sistema è in grado di determinare in automatico l’ubicazione ottima, considerando peso, capacità ed eventuali materiali pericolosi.

Grazie alle "strategie di stoccaggio", Mago.net WMS è in grado di scegliere l’ubicazione ottima in cui posizionare la merce in entrata: viene innanzitutto determinata la zona in base alla sua priorità, quindi l’ubicazione è selezionata applicando una delle strategie definite: ubicazione fissa per articolo, aggiunta a uno stock già esistente, prossima ubicazione vuota, ecc.

Priorità e strategia sono impostabili a livello di zona.

È possibile richiamare la merce codificata a magazzino tramite l'utilizzo di Codici a Barre strutturati: leggendo un unico codice a barre il programma è in grado di decodificare codice articolo, codice Lotto, unità di misura, quantità e altre informazioni in base alle impostazioni effettuate.
Mago.net gestisce anche i codici Indicod.

Unità di misura e Unità di magazzino

Il materiale stoccato è nella quasi totalità dei casi confezionato: anche la corretta gestione dei tipi di confezionamento è importante per l’ottimizzazione dei processi di WMS.
Mago.net WMS consente una gestione di due forme di confezionamento, utilizzabili anche in combinazione:

  • le unità di misura alternative, già presenti nei moduli di Mago.net;
  • le unità di magazzino (unità di carico, unità di scarico) per lo stoccaggio e la spedizione.

Unità di misura alternative. Come in tutto il resto del prodotto, la merce in Mago.net WMS può essere movimentata in unità di misura alternative (es.: pezzi, scatole, casse, ecc.), tra di loro legate da rapporti di proporzione (es.: 1 SCAT = 12 PZ).
Il materiale stoccato in ogni ubicazione è distinto per unità di misura, per cui è possibile sapere che in una specifica ubicazione sono presenti 40 PZ di un articolo, composti di 3 SCAT e 4 PZ sciolti. In fase di prelievo, sarà proposto preferibimente il materiale nell’unità di misura richiesta.

Unità di magazzino. In molti casi, la merce per essere stoccata viene posizionata in appositi supporti (es.: pallets, cassoni, ecc.), che sono poi movimentati come un’unità.
Mago.net WMS consente la creazione e l’identificazione (tramite apposito codice / barcode univoco) delle unità di magazzino e la loro movimentazione come singole unità, mantenendo la tracciabilità e l’identificazione del materiale in esse contenuto.

Ogni unità di magazzino può contenere materiale anche eterogeneo a sua volta confezionato in altre unità di magazzino (vengono gestiti fino a 99 livelli di confezionamento).
Il confezionamento / deconfezionamento delle unità di magazzino può essere eseguito in modo trasparente in fase di ricezione e spedizione materiali, o tramite specifiche opzioni per esigenze di movimentazione interna.

Identificazione e tracciabilità dei materiali

La merce posizionata in WMS viene registrata con numerosi attributi e dettagli utili sia in fase di movimentazione sia di prelievo.

Oltre che per codice articolo, la merce viene distinta per lotto, unità di misura, tipologia di stock (es.: ancora da sottoporre a Controllo Qualità, inutilizzabile, ecc.) ed eventuale attribuzione a terzi (es.: materiale di clienti o di fornitori).
Un ulteriore attributo del materiale è l’eventuale Unità di Magazzino che la contiene, il che richiederà il suo spostamento e/o apertura prima del prelievo.

Le analisi di disponibilità possono quindi tenere conto che il materiale, pur essendo a scaffale, può non essere prelevabile perché ancora da controllare, oppure è proveniente da più lotti o lotto diverso da quello richiesto.

Trasferimenti interni ed abbassamenti

Per garantire sempre la massima efficienza e rapidità in fase di movimentazione materiali, il WMS deve prevedere dei meccanismi di riorganizzazione ed ottimizzazione degli stock.

Una delle esigenze più frequenti è quella di gestire il rifornimento delle zone di prelievo. Spesso, infatti, non tutto il materiale disponibile può essere mantenuto laddove è comodo prelevarlo, ma la scorta viene stoccata altrove (es.: scaffalature alte, piazzale).

Mago.net WMS mette a disposizione degli strumenti che aiutano la pianificazione del rifornimento delle zone di prelievo (i cosiddetti "abbassamenti"), con una gestione delle scorte minime per ubicazione e zona.

Apposite procedure operative consentono poi la preparazione delle missioni di magazzino di movimentazione interna, sia impostate manualmente sia sulla base delle pianificazioni.

La gestione dell’operatività quotidiana del magazzino comprende infine la possibilità di disabilitare o bloccare singole ubicazioni o intere zone per operazioni di manutenzione.

Picking e preparazione alla spedizione

La fase di preparazione alla spedizione coniuga le esigenze di controllo ed organizzazione del magazzino con quelle di una procedura semplice da eseguire per velocizzare le operazioni e minimizzare gli errori.
Tramite essa vengono eseguiti:

  • L’evasione degli Ordini da Cliente, proponendo quanto definito come evadibile ed effettivamente disponibile;
  • La generazione delle missioni di prelievo, suddividibili e distribuibili su vari operatori;
  • La conferma del materiale effettivamente prelevato, a correzione od integrazione di quanto richiesto;
  • Il supporto alla preparazione del confezionamento (unità di spedizione), con relativi documenti (es.: packing list);
  • La generazione dei DDT, e relativa movimentazione a magazzino dello scarico.

Il sistema è in grado di determinare in automatico l’ubicazione ottima da cui prelevare la merce in base alle strategie di prelievo impostate.
Viene innanzitutto determinata la zona in base alla sua priorità, quindi il programma seleziona l’ubicazione applicando una tra le strategie disponibili: FIFO, globale o a livello di deposito, prima quantità senza Unità di Magazzino, data fine validità lotto, globale o a livello di deposito, ubicazione fissa per articolo, primo stock disponibile, ecc.
Sia la priorità sia la strategia sono impostati a livello di zona.

La merce, una volta prelevata, viene posizionata in una zona apposita di uscita. Quando la merce è pronta nella zona di uscita è possibile effettuare le operazioni di packing.
La generazione dei Documenti di Trasporto è automatica in base alle quantità effettivamente prelevate. In caso si decida di non spedire tutto il materiale prelevato (es.: problemi di spazio, peso, ecc.), il materiale resta ubicato nella baia di uscita e può essere spedito successivamente o riscaffalato con un’apposita missione.

Inventari periodici e continui

L’inventario di magazzino è sicuramente una funzionalità fondamentale del WMS, in quanto consente di controllare costantemente le quantità effettivamente presenti a magazzino ed eventualmente di rettificarle.

Mago.net WMS prevede diverse modalità di gestione dell’inventario, attivabili a livello di zona.

Inventario Periodico: esegue un controllo complessivo del deposito. Utile anche per l’inventario iniziale.

Inventario Continuo: permette di controllare fisicamente la merce disponibile. A differenza dell'Inventario Periodico viene normalmente effettuato per un ristretto intervallo di Zone ed Ubicazioni senza richiedere quindi il blocco di un intero Deposito ed essendo quindi particolarmente veloce.
 

"Il gestionale per tutti"

Maggiori informazioni


"La base applicativa su cui sviluppare nuovi progetti"

Maggiori informazioni

"La piattaforma per creare applicazioni flessibili e robuste"

Maggiori informazioni
Brochure in pdf