Agevolazioni PMI


27 aprile 2016 by vsalaris


Agevolazioni PMI 2016

Il decreto Sabatini-ter apre una nuova sessione di finanziamenti per gli investimenti delle PMI in beni strumentali.

A cura dell'Ufficio Marketing

5 miliardi di Euro per finanziare i tuoi investimenti: lo strumento agevolativo istituito dal decreto-legge del Fare (art. 2 decreto-legge n. 69/2013) vuole accrescere la competitività del sistema produttivo del Paese e migliorare l’accesso al credito delle micro, piccole e medie imprese (PMI) per l’acquisto di nuovi beni strumentali.

A partire dal 2 maggio 2016 le PMI possono infatti presentare domanda per i finanziamenti della Sabatini-ter, finalizzati a compiere investimenti in nuovi macchinari, impianti e attrezzature, tra cui anche hardware e software gestionale. Il ministero dello Sviluppo Economico ha emesso la circolare 26672/2016, con la quale recepisce tutte le novità introdotte dal decreto legge 3/2015 (che, fra le altre cose, introduce il leasing finanziario agevolato) e del successivo decreto interministeriale attuativo del 25 gennaio 2016.

I possibili beneficiari delle agevolazioni sono le PMI che soddisfino determinati requisiti alla data di presentazione della domanda. Le imprese dovranno innanzitutto essere regolarmente costituite e iscritte nel Registro delle imprese; se non residenti nel territorio italiano, le PMI devono avere personalità giuridica riconosciuta nello Stato di residenza risultante dall’iscrizione nell’omologo Registro. È inoltre necessario che l’impresa non risulti in condizioni “di difficoltà”, si trovi nel pieno e libero esercizio dei propri diritti, non sia in liquidazione volontaria o sottoposta a procedure concorsuali o, ancora, non rientri tra i soggetti che hanno ricevuto e non rimborsato aiuti riconosciuti come illegali o incompatibili dalla Commissione europea.

Per beneficiare delle agevolazioni previste dal presente decreto, le imprese devono avere una sede operativa in Italia; in caso contrario, esse devono provvedere alla relativa apertura entro il termine previsto per l’ultimazione dell’investimento, pena la revoca delle agevolazioni concesse.

Il finanziamento deve essere interamente utilizzato per l’acquisto, o l’acquisizione nel caso di operazioni di leasing finanziario, di macchinari, impianti, beni strumentali di impresa, attrezzature nuove di fabbrica ad uso produttivo e hardware, nonché di software e tecnologie digitali destinati a strutture produttive già esistenti o da impiantare, localizzate ovunque nel territorio nazionale.

A fronte del finanziamento è concessa un’agevolazione nella forma di un contributo pari all’ammontare complessivo degli interessi calcolati in via convenzionale su un finanziamento al tasso d’interesse del 2,75%, della durata di cinque anni e d’importo equivalente al finanziamento.

Per avere maggiori informazioni e per accedere alla documentazione consulta il sito www.sviluppoeconomico.gov.it





Un anno di successi


25 gennaio 2016 by vsalaris


Video best of 2015

È on line un video realizzato da Zucchetti per celebrare tutti gli importanti risultati ottenuti nel 2015.

A cura dell'Ufficio Marketing

Il 2015 è stato un anno di grandi e importanti conquiste in casa Zucchetti.

Proprio per condividere questi risultati è stato pubblicato sul canale Youtube di Zucchetti un breve video riassuntivo dell’anno passato: in meno di 3 minuti potrai avere una completa panoramica di 365 giorni di successi.

Il video, intitolato Best Of 2015, illustra sinteticamente tutti i nuovi prodotti, le nuove società del gruppo e i numeri del successo Zucchetti, insieme ai principali premi e riconoscimenti ottenuti. Naturalmente, non mancano i ringraziamenti a tutti coloro che hanno permesso di conquistare importanti obiettivi.

Scopri tutte le novità Zucchetti dell'anno appena passato…e preparati a quelle del 2016!





Zucchetti: best of 2015


21 dicembre 2015 by vsalaris


Un anno di successi!

Un 2015 fatto di successi e riconoscimenti: facciamo il punto sull’anno ormai giunto al termine.

A cura dell'Ufficio Marketing

Il 2015 è stato un anno di grandi soddisfazioni per Zucchetti, che si riconferma la prima software house italiana in Europa.

Tra nuove soluzioni (tra cui non possiamo non citare l'ERP Mago4!), premi e riconoscimenti nazionali e internazionali, accelerazioni hardware incrementate, nuovi business e mercati, Zucchetti ha vissuto un intero anno di successi!

Per avere un colpo d’occhio globale su tutti i risultati raggiunti nell’anno che sta per concludersi, è stata predisposta un’infografica riassuntiva, un vero e proprio Best of 2015, che puoi vedere qui, e da cui puoi partire per esplorare tutte gli obiettivi raggiunti.

Scopri tutti i successi del 2015 in casa Zucchetti e…seguici per conoscere quelli del 2016!





Zucchetti diventa Conservatore e Certification Authority


25 novembre 2015 by vsalaris


Certificazioni Zucchetti

Zucchetti ottiene due importanti riconoscimenti dall’Agenzia per l’Italia Digitale.

A cura dell'Ufficio Marketing

Da sempre la strategia Zucchetti è volta a fornire un’offerta completa sotto ogni punto di vista per tutto quanto riguarda il tema della dematerializzazione, della digitalizzazione e della gestione documentale.

Zucchetti ha pienamente dimostrato di possedere tutti i titoli previsti dal Codice dell’amministrazione digitale (CAD) in termini di affidabilità organizzativa, tecnica e finanziaria e di competenza ed esperienza del personale sia per la conservazione di documenti informatici sia per l’emissione di firme digitali.

Ecco perché l’Agenzia per l’Italia Digitale, dati gli altissimi livelli di qualità e sicurezza nel trattamento dei dati, ha riconosciuto a Zucchetti le qualifiche di Conservatore accreditato e Certification Authority.

L’AGID ha infatti accreditato Zucchetti quale conservatore perché in possesso dei requisiti di livello più elevato, in termini di qualità e sicurezza nel trattamento dei dati, conferendo all’azienda anche la qualifica di certificatore per l’emissione di firme digitali.

Con questi due importanti riconoscimenti, Zucchetti incrementa ulteriormente la qualità dei servizi erogati ai propri clienti, offrendo loro il grande vantaggio di utilizzare tutti questi servizi mediante un solo fornitore.





Imprese italiane all’estero: stato dell’arte e prospettive


23 luglio 2015 by vsalaris


internazionalizzare con mago.net

L’ISTAT riporta un incremento dell’internazionalizzazione da parte delle imprese italiane, anche nei termini di una generale tendenza. 

A cura dell'Ufficio Marketing

I dati statistici degli ultimi anni confermano la presenza rilevante e geograficamente diffusa delle multinazionali italiane all’estero: si parla di 21.830 società in 160 paesi, che impiegano oltre 1,7 milioni di addetti e fatturano 546 miliardi di euro. Le aziende italiane, al netto dei servizi finanziari, realizzano all’estero un fatturato pari al 14,8% di quello complessivamente prodotto dalle imprese residenti in Italia.

L’ISTAT rileva, rispetto al 2011, un’espansione in termini di addetti (+3,3%) e di fatturato (+7,1%). Si conferma pertanto la tendenza verso una crescente internazionalizzazione del sistema produttivo italiano, trainata dai principali gruppi multinazionali e più accentuata nei servizi (63,5%) che nell’industria (54,1%). Le affiliate estere industriali hanno tuttavia maggiore rilevanza economica, poiché impiegano oltre un milione di addetti e realizzano quasi 300 miliardi di fatturato. I settori industriali che presentano il più elevato grado di internazionalizzazione sono l’estrazione di minerali da cave e miniere, la fabbricazione di autoveicoli e rimorchi, la produzione di articoli in gomma e materie plastiche, la fornitura di energia elettrica, gas, vapore e aria condizionata e la preparazione di preparati farmaceutici.

In termini di addetti, gli Stati Uniti sono il principale paese di localizzazione sia delle attività industriali (quasi 124 mila), sia dei servizi (quasi 102 mila). Per l’industria, seguono la Romania e il Brasile – rispettivamente oltre 89 e 88 mila addetti –, mentre per i servizi seguono la Germania (quasi 74 mila) e la Spagna (oltre 41 mila). Nell’analisi per area geografica, l’Unione Europea si conferma la principale zona di localizzazione delle multinazionali italiane all’estero, con il 57,9% delle imprese, il 41,5% degli addetti e il 53,9% del fatturato. Le imprese specializzate nei settori tipici del Made in Italy si concentrano principalmente in Romania, con quasi 47 mila addetti, seguita dalla Cina (oltre 14 mila addetti).

In sintesi, possiamo trarre alcune conclusioni. L’internazionalizzazione è in crescita, con investimenti che privilegiano particolarmente l’Unione Europea e una rilevante quota di fatturato esportato in Italia nei settori del Made in Italy. L’accesso a nuovi mercati è la prima motivazione per i nuovi investimenti, che hanno come obiettivo principale la produzione di merci e servizi.

Va detto che un processo di internazionalizzazione ottimale deve essere sostenuto e valorizzato anche – e soprattutto – da strumenti IT adeguati. In questo scenario, è pertanto vitale disporre di un sistema gestionale aziendale in grado di seguire l’azienda nel suo processo di internazionalizzazione, per supportarla nella ricerca di nuove opportunità di business e nell’accedere a nuovi mercati.

Strutturato fin dalla sua nascita per aderire a qualsiasi localizzazione, Mago.net è l’ERP ideale per operare sugli scenari internazionali, capace di cogliere appieno le esigenze di globalizzazione delle aziende di oggi e di domani Nativamente predisposto all’internazionalizzazione, capace di localizzazioni di alto livello, Mago.net opera infatti con successo sul mercato internazionale da oltre dodici anni. La sua interfaccia utente è multilingua, utilizzabile da utenti di lingua diversa anche all'interno della stessa rete aziendale; inoltre permette di inserire la maggior parte dei dati descrittivi in più lingue, per compilare documenti e report da inviare o far consultare a clienti o partner esteri. Mago.net vanta inoltre un completo supporto mutivalutario, grazie al quale puoi gestire importi in diverse divise anche a livello di singolo documento. Infine è localizzato per adeguarsi alle normative fiscali di diversi Paesi Europei ed extra-Europei, per permettere a un'azienda con più filiali o siti produttivi di utilizzare lo stesso sistema informativo. Mago.net è inoltre in grado di gestire tutte le procedure aziendali in ogni settore merceologico (produttivo, commerciale o servizi), comprese quelle più attive sullo scenario internazionale.

La consolidata esperienza di Mago.net sul mercato estero (operativo in 10 lingue e presente in 7 nazioni a livello di localizzazione fiscale) permette di mettere a punto localizzazioni funzionali altamente perfezionate per supportare le tue esigenze di crescita e globalizzazione. In virtù della sua spiccata vocazione internazionale, l’ERP Mago.net apre il business di tutti giorni a nuove e importanti prospettive globali, con la qualità e la professionalità di sempre.





Conservazione digitale sicura e certificata


23 luglio 2015 by vsalaris


Certificato ISO Zucchetti

Zucchetti ottiene la certificazione ISO/IEC 27001:2013 per la conservazione digitale a norma dei documenti informatici 

A cura dell'Ufficio Marketing

L’Istituto Italiano del Marchio di Qualità (IMQ), leader in Europa nell'attività di valutazione della conformità (sicurezza, qualità, sostenibilità) per l'Italia e per l'estero, ha rilasciato a Zucchetti la certificazione ISO/IEC 27001:2013 per la conservazione digitale a norma di documenti informatici e servizi di assistenza.

IMQ ha così attestato che il sistema Zucchetti di gestione della sicurezza delle informazioni è conforme allo standard internazionale, definito a sua volta da una precisa normativa. I requisiti specifici per un’efficiente sistema di gestione della sicurezza delle informazioni, come quello garantito da Zucchetti, includono aspetti relativi alla sicurezza fisica, informatica, logica e organizzativa, utili a proteggere i dati sensibili delle aziende da minacce di ogni tipo, assicurandone l'integrità, la riservatezza e la disponibilità.

In seno all’offerta cloud di Zucchetti, sempre più clienti affidano la gestione dei propri dati al Datacenter. L’obiettivo perseguito con successo da Zucchetti è proprio quello di potenziare il centro dati per garantire la massima efficienza sia dal punto di vista della sicurezza che da quello delle prestazioni.

La certificazione ottenuta da parte di IMQ rappresenta in questo senso un riconoscimento alla qualità dei software, dei processi e delle misure di sicurezza messe in atto da Zucchetti per fornire servizi di gestione delle informazioni sicuri ed affidabili.

Non solo: il prossimo passo di Zucchetti nel campo della conservazione dei documenti informatici sarà l'accreditamento presso AGID, l’Agenzia per l’Italia Digitale, riservato ai soggetti che intendono conseguire i riconoscimenti più elevati in termini di qualità e sicurezza.

Ricorda che il con il modulo SOSConnector di Mago.net hai la garanzia della connettività al servizio di conservazione sostitutiva offerto dal DataCenter Zucchetti, conferendo così valore legale ai tuoi documenti elettronici archiviati con il documentale EasyAttachment di Mago.net.







"Il gestionale per tutti"

Maggiori informazioni


"La base applicativa su cui sviluppare nuovi progetti"

Maggiori informazioni

"La piattaforma per creare applicazioni flessibili e robuste"

Maggiori informazioni
Ricerca
Calendario
<<  agosto 2019  >>
lumamegivesado
2930311234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930311
2345678
Categorie
Archivio