Mago.net 3.11: il tuo regalo più ricco è già sotto l’albero


22 dicembre 2014 by vsalaris


Mago.net Service Pack  

Per questo Natale, Mago.net ti regala il meglio: 100 novità, tra migliorie e aggiornamenti, in larga parte scaturiti dall’attento ascolto delle esigenze degli utenti.

A cura dell'Ufficio Marketing

Mago.net giunge alla sua versione 3.11 con un corredo ricco e su misura per te: con quasi 100 novità, tra migliorie e aggiornamenti per il mercato italiano ed internazionale, il tuo gestionale ti supporta in una gestione aziendale sempre più ottimizzata. Vediamo insieme i principali highlights di questa versione.

Sono numerosi e importanti gli apporti in area Amministrativa: oltre al connettore per la Tesoreria – di cui abbiamo già parlato qui –, la release 3.11 introduce il modulo Libro Inventari e Allegati.
Il nuovo modulo ti permette la stampa di tutti i prospetti componenti il Libro Inventari, con l’ulteriore possibilità di includere in allegato specifici report di Mago.net o modelli liberamente compilati. Il modulo comprende anche la gestione dei documenti da emettere e da ricevere, generando contestualmente la registrazione di assestamento nell'esercizio precedente e stampando il dettaglio per cliente/fornitore nel Libro Inventari. Il modulo introduce inoltre schemi di bilancio personalizzati e flessibili di indubbia utilità.   

Mago.net 3.11 si collega ora anche al mondo dei commercialisti: grazie al modulo Scambio dati contabili con OMNIA – il software Zucchetti per i commercialisti - è possibile effettuare il passaggio dati da Mago.net alla Contabilità ordinaria di OMNIA e viceversa. Così puoi trasferire facilmente tutti i movimenti contabili al commercialista, che potrà effettuare le varie dichiarazioni e comunicazioni fiscali per conto della tua azienda senza dover inserire manualmente i dati nel proprio software. Puoi anche decidere di adottare il piano dei conti del commercialista invece che quello di Mago.net: una soluzione comoda e affidabile per chi vuol iniziare a gestire la contabilità con Mago.net, ma con la supervisione del proprio commercialista.

I vantaggi dell’integrazione tra OMNIA e Mago.net? Un indubbio abbattimento di errori e di tempo!

Sempre a proposito di contabilità, Mago.net 3.11 implementa anche una speciale procedura per esportare i dati relativi a provvigioni e compensi dei lavoratori autonomi secondo il tracciato ministeriale del Modello 770 semplificato.

E ancora: con Mago.net 3.11 puoi ora proporre al cliente (che è anche fornitore) di compensare tra loro partite di segno opposto relative a documenti emessi e ricevuti, inviando la richiesta anche tramite e-mail. A seconda dell’esito, Mago.net registra la chiusura delle rate o ne elimina i dati di compensazione.

In materia di Produzione spicca la pianificazione inventariale, mentre in area Logistica si punta sull’internazionalizzazione. Mago.net 3.11 perfeziona ulteriormente diversi aspetti legati alla localizzazione in Brasile, che può così contare su strumenti di gestione assolutamente completi. Siamo di fronte a ottimi riscontri in termini di diffusione e di ritorno dell’investimento: le potenzialità di una localizzazione così affinata sono sempre più vaste, soprattutto per le aziende che intendono ampliare il proprio mercato e trarne i conseguenti benefici.

Da questa carrellata avrai già intuito la ricca consistenza di questa nuova release…ma ancora non è tutto! Anche in tutte le altre aree le novità sono numerosissime: ti basta esaminare la release note in Area Riservata per rendertene conto con un solo colpo d’occhio!

Desideriamo sottolineare con decisione un dato in particolare: la forza di questa release risiede soprattutto nella natura delle migliorie apportate a Mago.net. Le novità della versione 3.11 sono infatti pienamente tagliate sulla misura delle tue esigenze. Questo perché la nuova versione scaturisce in prima istanza dall’attento ascolto delle segnalazioni e delle richieste che, giorno per giorno, tanti utenti come te sottopongono ai team di sviluppo e allo staff Microarea attraverso i forum della Community. Il risultato di questa costruttiva cooperazione non può che essere un prodotto di chiaro valore per tutti, in grado di assicurare soddisfazione, grandi risultati e sempre maggiori opportunità di business.

Ora non ti resta che scaricare l’aggiornamento alla release 3.11 di Mago.net dalla pagina download prodotti, rivolgendoti al tuo Rivenditore di riferimento per installarlo in modo sicuro e preciso.

Ricorda che il download di Mago.net 3.11 è gratuito se hai sottoscritto e mantenuto attivo il servizio Microarea Live Update; per attivare il servizio M.L.U. chiama il numero verde Microarea 800-012573.

Buone Feste con Mago.net 3.11!





Mago.net 3.10: una nuova release pronta per te con oltre 120 migliorie!


10 luglio 2014 by vsalaris


Mago.net Service Pack  

Tutti gli aggiornamenti più richiesti e le funzionalità più avanzate sono raccolti nell’ultima release di Mago.net…scopri l’evoluzione continua del tuo gestionale!

A cura dell'Ufficio Marketing

A breve distanza dall’ultimo aggiornamento, Mago.net migliora ancora con il rilascio di una nuova edizione: Mago.net 3.10 è un concentrato di novità e perfezionamenti in tutti settori, che non mancheranno di stupirti per i benefici che apporteranno al tuo business. Vediamo i principali highlights di questa nuova, freschissima release. 

Mago.net 3.10 migliora notevolmente l’esperienza di gestione nel settore Vendite e Acquisti con il nuovissimo modulo Barcode Manager. Barcode Manager mette a tua disposizione la tecnologia del codice a barre in tutti i documenti di Vendita e Acquisto: l’inserimento dei dati risulta notevolmente velocizzato (fino a 5 volte!) e il rischio di errori è azzerato, con un conseguente incremento di efficienza, accuratezza e  affidabilità. La tecnologia alla base del modulo deriva dall’esperienza maturata nella gestione dei codici in seno a Mago.net WMS. Da oggi quest’intelligenza operativa è estesa ad altre aree del gestionale, ampliandone le potenzialità: a partire dalla release 3.10, infatti, tramite un semplice lettore Barcode, puoi produrre e riconoscere diverse tipologie di codici durante le operazioni di carico o scarico delle merci (dal semplice codice a barre relativo al solo Articolo, ai codici a barre strutturati, fino ai  i codici GTIN - GS1-128 - tipici del settore alimentare e della grande distribuzione). Con una finestra di dialogo specifica per l’acquisizione dei barcode, adattabile al documento da cui è richiamata, con la possibilità di associare un codice a barre a singole funzionalità e  procedere quindi alle operazioni di carico o scarico senza mai toccare la tastiera, con un’acquisizione facilitata da un lettore intelligente, in grado di capire che cosa sta processando, con la possibilità di procedere alla stampa fiscale che può essere inviata al registratore di cassa, Barcode Manager si rivela uno strumento indispensabile e vantaggioso per le aziende che muovono articoli con etichette barcode. Il White Paper di Barcode Manager è a tua disposizione per approfondire le funzionalità del modulo.

Mago.net 3.10 non si ferma qui! Anche in area Amministrativa sono state  introdotte interessanti novità: vediamo in particolare il nuovo modulo Gestione Banche Avanzato.

A proposito di incassi, è noto che a partire dal 1 Febbraio 2014 è attivo il servizio SEPA Direct Debit (SDD), utilizzabile per RID e RID veloci in divisa Euro nell’area SEPA. Con un mandato SDD il cliente/debitore sottoscrive un’autorizzazione a favore del fornitore/creditore al prelievo dal proprio conto corrente. Il modulo Gestione Banche Avanzato mette a tua disposizione la stampa contestuale dei Mandati SEPA Direct Debit e il loro invio via e-mail ai clienti per la relativa sottoscrizione. La procedura è parametrizzabile, ti permette di filtrare i clienti per codice e, nel caso di invio via e-mail, puoi personalizzare il testo della mail. Il modulo Gestione Banche Avanzato consente di stampare su file XML RID e RID veloci SEPA Direct Debit (SDD); analogamente, è possibile stampare su file XML Bonifici SEPA Credit Transfer (SCT).

Il modulo Gestione Banche Avanzato rende inoltre disponibile la procedura di aggiornamento Banche clienti/fornitori, che ti consente di accedere tramite webservices al file aggiornato degli ABI e CAB degli sportelli bancari italiani (un elenco in costante evoluzione), per aggiornare a tua volta i dati nell’anagrafica banche. La procedura ti dà la possibilità di parametrizzare il controllo dei dati (filtraggio per codici ABI/CAB, ricerca nuovi sportelli o sportelli annullati, selezione del periodo da verificare ecc…). Il risultato è una maggior precisione nella produzione dei flussi bancari, grazie all’aggiornamento costante dello stato delle anagrafiche e alla possibilità di  una precisa selezione delle stesse: il dinamico servizio erogato via web consente una gestione proattiva delle anagrafiche. 

Per quanto riguarda l’area Manufacturing, Mago.net 3.10 propone le funzionalità del Manufacturing Mobile: in fase di produzione base e avanzata, è possibile abilitare sia la Procedura di  Versamento che quella di Riordino a Produzione per Kanban attraverso terminalino mobile. L’estensione dei  benefici del WIFI anche all’area produttiva rappresenta un’integrazione dei moduli di manufacturing e,  al contempo, un’importante e utile estensione delle funzioni mobile di Mago.net.  Il gestionale è in grado di raccogliere i dati “sul campo”, per completare in modo efficiente la produzione ed è capace ragionare con logica induttiva sulla base di regole preimpostate, portando avanti in maniera pratica e razionale tanto le fasi di prelievo quanto quelle di riordino e riapprovigionamento del materiale di produzione. Tutte le fasi sono configurabili dall’utente, grazie a un punto di personalizzazione molto avanzato  che consente di ottimizzare energie e spazio

Mago.net 3.10 è tutto questo e molto altro ancora: scaricalo subito dalla sezione download prodotti!

Ricorda che il download di Mago.net 3.10 e di tutti le sue migliorie è gratuito se hai sottoscritto e mantenuto attivo il servizio Microarea Live Update; per sottoscrivere il servizio M.L.U.  chiama il numero verde Microarea 800-012573

Per installare in modo sicuro e preciso l’aggiornamento alla nuova versione, ti raccomandiamo di rivolgerti come sempre al tuo Rivenditore di riferimento. Per maggiori informazioni sulla nuova release di Mago.net puoi consultare la release note che trovi in Area Riservata sul sito Microarea.

*****************AGGIORNAMENTO DEL 31/08/14*****************

Da oggi sul sito Microarea trovi le brochure di prodotto dei nuovi moduli introdotti da Mago.net 3.10. Scaricali subito accedendo all'Area Riservata, sezione Documenti di prodotto.





Mago.net 3.9.9: servizi “chiavi in mano” per la fatturazione elettronica


6 giugno 2014 by vsalaris


Mago.net Service Pack  

L’aggiornamento della  Service Pack 9 di Mago.net 3.9 si focalizza sulla fatturazione elettronica, per fornire un affidabile strumento in grado di affrontare le nuove disposizioni in materia, rese obbligatorie in queste ore. 

a cura dell'Ufficio Marketing 

Scatta oggi (6 giugno 2014) l’obbligo alla Fatturazione Elettronica  nei confronti della Pubblica Amministrazione. Con questa scadenza ben presente, a fine maggio è stata rilasciata la SP 9 di Mago.net 3.9: una release specifica  per mettere a tua disposizione  gli strumenti necessari per un corretto e tempestivo aggiornamento all’assetto normativo in vigore.

Per consentirti di essere operativo e allinearti ai protocolli della Fatturazione Elettronica verso la PA, Mago.net 3.9.9 introduce il nuovo modulo FEPAConnector, destinato al collegamento con il programma Fatturazione Elettronica PA di Zucchetti.

Vediamo in estrema sintesi le soluzioni a tua disposizione per rispondere a tutte le necessità correlate ai nuovi obblighi di legge.  La fattura elettronica deve essere tracciabile e sicura, oltre che riconoscibile come autentica. Tutto ciò viene garantito dalla presenza del codice identificativo univoco dell'ufficio destinatario della fattura (riportato nell'Indice delle Pubbliche Amministrazioni, IPA) e dall’obbligo di  apposizione della firma elettronica qualificata di chi emette la fattura.  Inoltre si dovrà effettuare la conservazione sostitutiva dei documenti inviati in formato elettronico, che sono quindi equiparati a quelli cartacei (permettendo ridurre i costi legati all’archiviazione tradizionale).

La procedura esterna a Mago.net attuata dal programma Fatturazione Elettronica PA di Zucchetti ti permette  di generare e inviare  le fatture in formato elettronico e con firma digitale al Sistema di Interscambio, ovvero l’unico canale ammesso per la trasmissione alla Pubblica Amministrazione (SDI è il sistema informatico capace ricevere le fatture sotto forma di file XML, effettuare controlli sui file ricevuti e inoltrare le fatture alle Amministrazioni destinatarie, rilasciando poi le ricevute degli esiti della trasmissione). La soluzione è nativamente integrata con la gestione documentale e di conservazione sostitutiva SOS Sostitutiva Infinity  di Zucchetti, in grado di completare tutto il ciclo di dematerializzazione dei documenti aziendali.

Il nuovo modulo FEPAConnector  di Mago.net 3.9.9 permette a sua volta il collegamento con il software Fatturazione Elettronica PA di Zucchetti, in maniera semplice e automatica, ma comunque personalizzabile.  

Il collegamento tra Mago.net e Fatturazione Elettronica PA è gestito tramite una serie di  procedure messe a disposizione da  FEPAConnector, che garantiscono il dialogo bidirezionale con il sistema della Pubblica Amministrazione, tanto per l’invio delle fatture quanto per la ricezione dei documenti ad esse correlati (conferme di avvenuta trasmissione e ricezione).
È possibile estrarre “in uscita” da Mago.net le fatture destinate alla PA per controllarle ed eventualmente selezionarle singolarmente. Le successive fasi di firma digitale, invio e conservazione sostitutiva della fattura sono gestita da Fatturazione Elettronica PA; da Mago.net è sempre possibile conoscere lo stato delle fatture, grazie al collegamento diretto con il database Fatturazione Elettronica PA.

Grazie a FEPAConnector puoi parametrizzare nel dettaglio la comunicazione al programma Fatturazione Elettronica PA delle fatture emesse in Mago.net,  gestire gli allegati salvati con EasyAttachment per trasmetterli assieme alle fatture elettroniche, oltre a visualizzare e stampare attraverso specifici filtraggi i documenti da inviare/ inviati al programma Fatturazione Elettronica PA.

Il nuovo modulo di Mago.net 3.9.9 ti permette di indicare anche i dati aggiuntivi tipici delle FatturePA,  sia per indicare i codici di riferimento della Pubblica Amministrazione, sia per stabilire se le fatture debbano essere inviate in formato elettronico. È possibile infatti che una determinata  categoria pubblica accetti ancora l’invio delle fatture in formato cartaceo (per alcuni Enti, come per esempio quelli locali, l’obbligo scatta infatti dal 2015).

FEPAConnector  ti assiste aggiornando in automatico lo stato dei documenti durante le varie fasi del processo di invio al Sistema di Interscambio da parte del programma Fatturazione Elettronica PA: la fattura è infatti indicata come non inviata, da validare, validata, generata, firmata, inviata, ecc.

In buona sostanza, il nuovo modulo FEPAConnector introdotto dalla release 3.9.9 di Mago.net ti consente di delegare alla soluzione Fatturazione Elettronica PA tutto il flusso di trasmissione delle fatture  verso la Pubblica Amministrazione,  in modo semplice e accurato grazie a un perfetto allineamento di prodotto.

Mago.net 3.9.9 con il modulo FEPAConnector rende davvero semplice un procedimento assai complesso: uno snellimento operativo  che si riflette anche nella semplicità d’utilizzo e in un setup davvero user-friendly, attuabile in pochi passi. 

Scarica ora la SP9 di Mago.net 3.9 e tocca tu stesso con mano i vantaggi e la comodità del modulo FEPAConnector dedicato alla Fatturazione Elettronica! Come sempre, il download della release 3.9.9 di Mago.net è gratis per tutti gli utenti che hanno sottoscritto e mantenuto attivo il servizio Microarea LiveUpdate.  Per sottoscrivere subito il servizio M.L.U.  chiama il numero verde Microarea 800-012573; per installare la nuova versione di prodotto  ti raccomandiamo invece di rivolgerti al tuo Rivenditore Microarea di riferimento, che saprà garantirti sicurezza e precisione.

Ottenere  maggiori informazioni su Mago.net 3.9.9 e FEPAConnector è semplice: ti  basta leggere la release note che trovi in Area Riservata sul sito Microarea e consultare la sezione dell’help&information center dedicata al nuovo modulo. 





Addio RID: arriva il SEPA Direct Debit


17 marzo 2014 by vsalaris


 

A partire da agosto il sistema SEPA diventa obbligatorio per i trasferimenti elettronici di denaro effettuati nell’area Euro. Passeremo quindi da RID a SDD o SCT…ma cosa significano questi acronimi e come cambierà il rapporto tra istituti di credito e utenti?

A cura dell'Ufficio Marketing

La SEPA, ovvero la Single Euro Payments Area (Area Unica dei Pagamenti in Euro) è un progetto, promosso dalla Banca Centrale Europea e dalla Commissione Europea, che mira a uniformare i servizi di pagamento in euro effettuati con strumenti diversi al contante (bonifici, addebiti diretti e carte di pagamento). L’area SEPA comprende i 32 Stati della UE più Islanda, Norvegia, Liechtenstein, Svizzera e Principato di Monaco, per un totale di 513 milioni di cittadini e circa 9.200 istituzioni finanziarie. All’interno della SEPA cittadini, imprese, pubbliche amministrazioni e altri operatori economici potranno effettuare e ricevere pagamenti in euro non in contanti "sia entro i confini nazionali che fra paesi diversi, alle stesse condizioni e con gli stessi diritti e obblighi",  secondo una nota informativa della Banca d'Italia.

Per Rapporto Interbancario Diretto (RID) si intende invece quella modalità di pagamento che permette l’addebito automatico sul conto corrente del cliente da cui la banca preleva automaticamente la somma di denaro per alcuni pagamenti (rate, pagamenti periodici, addebiti di utenze, etc.).

La SEPA andrà a sostituire il RID secondo due schemi distinti: i RID Ordinari e Veloci verranno sostituiti dal SEPA Direct Debit (SDD) Core (servizio ordinario base) e “B2B” (riservato a clienti non consumatori), mentre i bonifici nazionali saranno sostituiti dal SEPA Credit Transfer (SCT). Entrambi gli strumenti consentiranno quindi di effettuare addebiti diretti e bonifici in Euro all’interno dell’area SEPA con modalità identiche sia per operazioni domestiche che per operazioni da o per altri Paesi dell'area. In pratica tutti i pagamenti diventeranno "domestici", poiché non sussisterà più una differenziazione tra pagamenti nazionali e transnazionali; per il cliente non ci sarà più alcuna differenza in quale paese o presso quale banca all'interno della SEPA detenga il proprio conto.

Fino al 31 luglio 2014 i servizi di RID e bonifico nazionali saranno utilizzati in alternativa ai corrispondenti servizi SEPA; successivamente, dal 1° agosto 2014, i servizi nazionali verranno definitivamente dismessi e sostituiti da quelli SEPA. Non saranno interessati dal prossimo passaggio a SEPA gli altri servizi di pagamento, tra cui RID a importo fisso e RID Finanziari - la cui sostituzione è prevista nel 2016 - RIBA (ricevuta bancaria), MAV/RAV, bollettini bancari o postali, Bonifici di Importo Rilevante e ad Alta Priorità, altri bonifici non in Euro o da e verso paesi extra SEPA.
Con l’adeguamento alla SEPA le operazioni di pagamento in euro verso un altro conto si baseranno  quindi su sistemi armonizzati per caratteristiche degli strumenti, standard, infrastrutture e costi.

L’omogeneità delle condizioni apporterà vantaggi sia ai clienti che alle banche, semplificando le operazioni e accordando i servizi di pagamento su scala europea. L'aspettativa è che tale approccio stimoli gli scambi commerciali europei, aumenti la concorrenza tra i prestatori di servizi di pagamento e, per questa via, contribuisca alla diminuzione delle tariffe, rendendo più efficiente, sicuro e conveniente il mercato dei servizi di pagamento.

Gli strumenti di pagamento SEPA presentano caratteristiche nuove che impattano su molti processi. Le imprese in particolare potranno razionalizzare largamente le attività di tesoreria con conseguenti benefici organizzativi e di costo. L'utilizzo di formati standardizzati permetterà alle imprese di integrare gli iter di pagamento con più avanzate procedure aziendali (come la fatturazione elettronica); sarà quindi possibile gestire con maggiore efficienza non solo le disposizioni di incasso e pagamento, ma anche la connessa rendicontazione e, con essa, la riconciliazione dei flussi contabili e commerciali.  Con il passaggio all'addebito SEPA, le imprese avranno la responsabilità di raccogliere, dematerializzare, conservare ed esibire, in caso di contestazioni, i mandati di addebito sottoscritti dai clienti debitori, oltre che il compito di gestire in autonomia eventuali variazioni o cancellazioni del mandato richieste dal cliente.

Prepararsi per tempo è importante: le imprese sono infatti chiamate ad adeguare i sistemi informativi, i processi operativi, le procedure amministrative e più in generale i rapporti con banche, clienti e fornitori. Un passaggio fondamentale in questo senso sarà la modifica del formato dei tracciati previsti nella comunicazione tra banca e impresa, sia per gli addebiti che per i bonifici SEPA: il nuovo standard internazionale diverrà obbligatorio dal 1° febbraio 2016, ma le banche sono tenute ad accettarlo da subito.

Mago.net si allinea sin da ora a queste disposizioni tramite i miglioramenti apportati dalla SP7: attraverso gli aggiornamenti contenuti nella nuova Service Pack vengono modificati i tracciati bancari per bonifici e RID, con la possibilità di aderire in maniera tempestiva alle nuove disposizioni.

Gioca d’anticipo grazie agli strumenti messi a disposizione da Mago.net per adeguare la tua azienda al prossimo assetto finanziario: se vuoi saperne di più lascia un tuo riferimento e sarai ricontattato al più presto.





Novità per Mago.net: ecco la Service Pack 7 per Mago.net 3.9


7 febbraio 2014 by fperricone


 

 

A breve distanza di tempo dall'ultimo aggiornamento, eccoci con una nuova service pack che introduce interessanti novità amministrative e fiscali.

di Fabrizio Perricone
   Product Marketing Manager

Ancora utili novità in arrivo per la tua Azienda: la Service Pack 7 di Mago.net 3.9 è pronta per il download! 

Perchè scaricare l'aggiornamento? Perchè contiene novità relative ai RID SEPA (il futuro dei RID bancari) e affinamenti per la Comunicazione Polivalente. Inoltre sono inclusi decine di accorgimenti per migliorare funzionalità già presenti. E ancora, novità amministrative-fiscali specifiche per Romania e Bulgaria.

Grazie al servizio Microarea Live Update puoi eseguire ora il download della Service Pack 7, inoltre ti ricordiamo, per l'installazione, di contattare il tuo Rivenditore Microarea di riferimento: avrai la tranquillità di ottenere tutti i vantaggi della nuova versione di Mago.net in tutta sicurezza. 





Un anno con Mago.net


24 gennaio 2014 by vsalaris


 

Il 2013 è stato un anno ricco di avvenimenti per tutti, anche per il gestionale Mago.net.  In questo post ripercorriamo insieme le tappe principali dell’anno passato. 

A cura dell'Ufficio Marketing 

A conferma della continua evoluzione di Mago.net, nel 2013 il trascorrere dei mesi è stato contrassegnato da numerosi aggiornamenti, migliorie di prodotto e novità. Durante l’anno hanno visto la luce ben 5 nuove Service Pack per la release 3.9, contenenti aggiornamenti in ogni settore, in grado di mantenere la tua azienda sempre al passo con i tempi.

Febbraio: dopo un inizio anno pressoché tranquillo, in pochi giorni ecco arrivare meteoriti, terremoti e un epocale “gran rifiuto” … in questo clima, quantomeno atipico, esce la Service Pack 1 di Mago.net 3.9, che apporta un’abbondante decina di novità. Gli aggiornamenti insistono in particolare sull’adeguamento alla normativa relativa alle merci deperibili (art. 62) e al calcolo Enasarco, sulla cruciale gestione dei lotti a magazzino e sull’aggiornamento dei fixing delle divise.

Durante il mese successivo, marzo, arrivano la primavera, un nuovo pontefice e un taglio agli sprechi di materiale e di spazio: Mago.net viene proposto su un dispositivo di memoria USB. Un nuovo orientamento a favore della praticità, della velocità e dello stile!

Aprile è stato un mese intenso per il Paese, con la rielezione del presidente della Repubblica e l’insediamento di un nuovo governo. In questo periodo di grande fermento le soluzioni proposte da Mago.net si ampliano con l’uscita della ricchissima Service Pack 2: oltre 30 novità che rendono questo pacchetto consistente come una vera e propria release! Tra le principali innovazioni troviamo il modulo SOSConnector per la conservazione sostitutiva dei documenti presso il Data Center Zucchetti, ulteriori integrazioni alla gestione dei beni deperibili, l’adeguamento dei dati relativi ai contributi CONAI e ABI / CAB delle banche e l’importantissimo aggiornamento per il modulo Spesometro sulla base delle prime richieste dell’AdE. La SP2 ha introdotto inoltre grandi novità in ambito WMS Mobile (terminalini portatili), con migliorie che sono anche frutto della collaborazione tra Microarea, Partner e Utenti; un’ulteriore apertura verso l’esterno è data dalla tecnologia MA-HyperCall, con cui è possibile creare in un qualsiasi documento (word/excel/email…) link a documenti o reports di Mago.net.

I mesi successivi vedono in atto grandi manovre per presentare, subito dopo la pausa estiva, altri importanti aggiornamenti. A settembre, mentre la Costa Concordia viene rimessa in assetto, Mago.net 3.9 sfodera la sua Service Pack 3, costituita di oltre 35 novità, in tutti campi e in tutte le aree gestionali: da quella amministrativa a quella logistica, fino alla produzione. Un esempio è  l’introduzione di un’ulteriore e notevole integrazione con i prodotti Zucchetti grazie al modulo InfinityConnector, studiato apposta per avviare il dialogo bidirezionale con il software CRM Infinity di Zucchetti (utile per gestire il pre-vendita, la vendita e il post-vendita in modo semplice ed efficiente). La SP3 affina anche il documentale EasyAttachment, arricchendolo con la funzionalità web per consultare e inserire documenti via internet dal proprio browser preferito.

Ed ecco che a ottobre, mentre Sebastian Vettel vince il campionato mondiale di Formula 1, anche Mago.net mette a segno un grande risultato con l’uscita di una doppia Service Pack: la SP 4 e 5, che presentano una considerevole serie di aggiornamenti. Si tratta di update utili soprattutto per l’allineamento alle più recenti richieste da parte dell’Agenzia delle Entrate, con il nuovo modulo Comunicazioni Polivalenti – Spesometro, dalle funzionalità ancora più avanzate.

Le novità di Mago.net nel 2013 sono state così tante che è difficile tenerle a mente tutte! È per questo che ti consigliamo di seguire attivamente il blog e canali social di Microarea, che raccolgono ogni tappa della continua evoluzione di Mago.net. Inoltre il servizio Microarea Live Update ti permette di mantenere Mago.net sempre aggiornato con le norme vigenti, di usufruire della formazione on-line gratuita e di tutti gli innumerevoli servizi disponibili nell’area riservata del sito Microarea…un bel vantaggio! Per avere ulteriori informazioni sul servizio MLU, chiama Microarea al numero verde 800.01257.

Se ancora non sei un utente Mago.net, ma sei interessato a scoprire di più sul software gestionale in continua evoluzione, lascia un tuo riferimento e ti ricontatteremo al più presto.







"Il gestionale per tutti"

Maggiori informazioni


"La base applicativa su cui sviluppare nuovi progetti"

Maggiori informazioni

"La piattaforma per creare applicazioni flessibili e robuste"

Maggiori informazioni
Ricerca
Calendario
<<  ottobre 2020  >>
lumamegivesado
2829301234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930311
2345678
Categorie
Archivio