Mago.net 3.9 pronto per te


21 dicembre 2012 by fperricone


 

 

La nuova release di Mago.net è ora disponibile: targata 3.9, introduce novità eccezionali. Dal supporto a Windows 8 e SQL Server 2012, alla piena compatiblità con la PEC, passando dall'aggiornamento dell'IVA per cassa e la perfetta copertura delle novità dettate dall'art. 62.

di Fabrizio Perricone - Product Marketing Manager

Microarea procede nell'incessante processo di aggiornamento del tuo software gestionale Mago.net, a garanzia dei tuoi investimenti in ambito IT: grazie al servizio Microarea Live Update hai la certezza di essere sempre aggiornato e quindi ottenere il massimo dal tuo lavoro quotidiano! 

Nella release 3.9 di Mago.net "ce n'è per tutti": novità sia in area tecnologica sia negli ambiti gestionali. Vediamo le principali novità tra le oltre 60 introdotte.

In ambito tecnologico troviamo il supporto al nuovissimo sistema operativo Microsoft: Widows 8. Parlando di innovazione, sicurezza e performance non si può non parlare di database: Microsoft SQL Server 2012 è il sistema di archiviazione più avanzato a cui affidare i tuoi dati aziendali. Dalla release 3.9 di Mago.net puoi optare, grazie a nuove CAL, per il nuovo sistema di gestione database di Microsoft migrando in modo del tutto automatico i dati dal tuo "vecchio" SQL Server.
Oggi la carta è sempre meno utilizzata grazie ai documenti in formato elettronico. Più che mai ora si sente la necessità di inviare e ricevere documenti anche importanti via Posta Elettronica Certificata (la famosa PEC). La nuova release di Mago.net ti consente di inviare e-mail a indirizzi di PEC a partire, se desideri, dal tuo indirizzo PEC grazie alle novità introdotte nel modulo MailConnector e nelle anagrafiche clienti/fornitori.
Nell'ottica del miglioramento dell'esperienza d'uso del programma, Mago.net ora memorizza i documenti "visitati" più di recente: comodo ed efficace!

Passiamo alle aree gestionali, partendo da quella amministrativa. Le novità sull'IVA per cassa vengono totalmente recepite in Mago.net 3.9: ora, se la tua azienda aderisce al regime dell'IVA per cassa, puoi gestire in modo preciso e semplice il credito e debito IVA e la derivante liquidazione. Tale novità legislativa è inclusa nel modulo Contabilità: ti basta aver sottoscritto l'M.L.U. per poter beneficiare dell'adeguamento!
Mago.net 3.9 recepisce le novità relative alla contribuzione ENASARCO per le società di capitali: ora il committente paga una parte del contributo, mentre il residuo è a carico della società di agenti. Con la nuova release di Mago.net è tutto gestito fin nei minimi dettagli!
Mago.net è il software ERP italiano adatto a soddisfare le esigenze aziendali anche in ambito internazionale. Per il mercato ungherese è stata sviluppata la funzione che consente di gestire documenti di acquisto con righe di merce soggette o meno a reverse charge, ciò ha reso necessario anche l'aggiornamento del report del registro IVA. Novità dedicate anche alle aziende rumene: con Mago.net 3.9 è possibile creare in automatico risconti su costi e ricavi con competenza da suddividere su più mesi generando scritture contabili previsionali o definitive con un click.

Per il ciclo attivo va sottolineato l'adeguamento apportato a Mago.net 3.9 per soddisfare quanto richiesto dall'articolo 62 circa la cessione di prodotti agricoli alimentari. E' sufficiente abilitare un parametro per poter gestire al meglio tutti gli aspetti legati a tale normativa, dove sicuramente l'aspetto principale è la doppia condizione di pagamento necessaria nei documenti di vendita per merci deperibili entro e oltre i 60 giorni. Anche questa funzione che recepisce un'importante novità normativa è immediatamente fruibile per chi ha sottoscritto il servizio Microarea Live Update!

In ambito vendite/acquisti è da evidenziare la possibilità di definire fincati per la stampa dei documenti attivi/passivi specifici per ogni cliente e fornitore o categoria di appartenenza.

Per garantire la massima flessibilità alle aziende multi-filiale, con Mago.net 3.9 puoi indicare per ogni operatore e filiale quali causali di magazzino utilizzare: ciò è davvero utile per gestire automaticamente, ad esempio, il giusto deposito nei documenti di vendita.

In area produzione i tempi legati alla manodopera sono assai importanti. Con Mago.net 3.9 puoi assegnare e rilevare i tempi preventivi e consuntivi di manodopera associata a singole matricole e alle squadre, mantenendo lo storico delle informazioni precedentemente inserite, utili anche a fini statistici! 

La procedura di movimentazione della distinta base, utilizzata in molti ambiti, consente di eseguire lo scarico dei componenti e il carico del prodotto finito in pochi click. Con Mago.net 3.9 la procedura non solo genera i movimenti di magazzino, ma grazie ai riferimenti incrociati, ne evidenzia anche i legami con il documento generatore. Inoltre, un nuovo report permette di avere sott'occhio tutti i movimenti generati. Rimediare ad un errore è ora ancora più semplice: in caso di necessità, infatti, puoi eliminare tutti i movimenti di magazzino generati dalla movimentazione distinta base grazie ad una nuova procedura specifica.

Se tutto ciò non ti basta per passare subito a Mago.net 3.9, leggi anche le altre novità di prodotto.

Gli aggiornamenti di Mago.net sono cumulativi: non devi cioé passare per tutte le release/service pack intermedie che ti separano dalla più recente per installare l'ultima versione di prodotto. Ricorda che aggiornare il tuo gestionale Mago.net è un'operazione sicura se gestita da un professionista come il tuo Rivenditore Microarea di fiducia: ti consigliamo di contattarlo per chiedere l'aggiornamento.

Il tuo contratto M.L.U. non è attivo? Contatta subito il Servizio Clienti Microarea al numero gratuito 800 012573 per scoprire che essere sempre aggiornati, conviene!





Posta Elettronica Certificata: sicurezza negli invii di documenti elettronici


18 dicembre 2012 by vsalaris


 

La Posta Elettronica Certificata (PEC) permette di inviare e ricevere con elevato livello di sicurezza messaggi e documenti informatici con valore legale.

A cura dell'Ufficio Marketing

Il decreto anticrisi ha da tempo reso obbligatoria la Posta Elettronica Certificata per le amministrazioni, le aziende e i professionisti iscritti a un albo. La Posta Elettronica Certificata, conosciuta anche come PEC, conferisce valore legale al processo di consegna dei messaggi, nel rispetto delle norme vigenti.

In estrema sintesi, la PEC rappresenta l'equivalente della raccomandata con ricevuta di ritorno. Si tratta di una casella di e-mail che informa sia il mittente che il destinatario dell'avvenuta o mancata consegna del messaggio, riportando l'ora e la data precisa dell'invio e della ricezione e garantendo così il non ripudio.

Se entrambe le caselle sono certificate, il messaggio ha il valore legale di una raccomandata; il contenuto può inoltre essere certificato e firmato elettronicamente oppure criptato, assicurando così autenticazione, integrità  e confidenzialità dei dati. A differenza dei normali messaggi di posta elettronica, infatti, quelli inviati con la posta certificata viaggiano “imbustati”: il contenuto del messaggio non è contenuto nel messaggio stesso ma si trova dentro un allegato che dovrà essere aperto dal mittente.

Per poter utilizzare la PEC si deve disporre di un'apposita casella di posta, che può essere elargita gratuitamente dal Governo (limitata alle sole comunicazioni con la Pubblica Amministrazione e senza firma digitale) oppure fornita a pagamento da gestori autorizzati (in questo caso la comunicazione è garantita con qualsiasi tipo di casella postale elettronica e presenta funzionalità complete).

La PEC è uno strumento informatico tutto italiano: la vigilanza, il coordinamento e la pubblicazione dell'elenco dei gestori autorizzati e quello della Pubblica Amministrazione sono demandati all'Ente nazionale per la digitalizzazione della Pubblica Amministrazione (DigitPA). Per attivare la propria casella di posta certificata bisognerà rivolgersi ad una delle aziende abilitate, con prezzi che variano a seconda dell'operatore e dei servizi offerti. Alcuni gestori offrono solo la possibilità di scegliere il nome dell'utente (ad esempio xxx@pec.it), altri consentono di scegliere anche il nome del dominio, ma in nessun caso è possibile trasformare la propria casella mail in una casella di posta certificata.

Il servizio PEC, per sua stessa natura, presenta una serie di vantaggi rispetto all'atto giudiziario tradizionale, che si aggiungono alla tracciabilità, alla certezza sulla destinazione dei messaggi e alla certificazione degli allegati. La posta elettronica certificata consente di inviare ogni tipo di formato digitale e di consultare i messaggi da qualsiasi postazione Internet, con garanzie sull’avvenuta consegna della mail al provider. Nel caso non sia possibile consegnare il messaggio l'utente viene informato: le ricevute di consegna hanno validità legale anche se non consegnate al destinatario (esattamente come accade oggi con l'atto giudiziario tradizionale). Il gestore ha inoltre l’obbligo di archiviare tutti gli eventi associati a invii e ricezioni di messaggi PEC per un periodo di 30 mesi, insieme al dovere di applicare le procedure atte a garantire la sicurezza della comunicazione e il rispetto delle misure previste dal Codice dei dati personali.

Vi sono vantaggi anche sotto l’aspetto economico: l'invio dei messaggi ha un costo inferiore a quello delle raccomandate cartacee tradizionali. Mentre il prezzo di queste ultime è determinato in funzione del numero di pagine e del peso del plico, il costo degli invii tramite PEC dipende solo dalla tariffa del gestore, solitamente a base annuale, che permette all'utente di inviare un numero illimitato di messaggi PEC. Altri fattori positivi sono rappresentati dagli elevati requisiti di qualità e continuità del servizio, che per legge prevedono una disponibilità del servizio del 99,8% su base quadrimestrale.

Insomma, la posta elettronica certificata consente a tutti i cittadini maggiorenni di stipulare contratti, inviare e ricevere raccomandate a costi bassissimi e senza muoversi di ufficio in ufficio: con la PEC non è più possibile "perdere" le e-mail e sentirsi dire "è sicuro di averla inviata? ". Usare la PEC significa evitare di perdere tempo in coda agli sportelli, sbrigare più in fretta le proprie pratiche amministrative e risparmiare i costi per l'invio di raccomandate a/r.

Con Mago.net puoi gestire l'invio da e per caselle PEC, per comunicazioni ufficiali rapide, semplici, dirette, economiche e certe.







"Il gestionale per tutti"

Maggiori informazioni


"La base applicativa su cui sviluppare nuovi progetti"

Maggiori informazioni

"La piattaforma per creare applicazioni flessibili e robuste"

Maggiori informazioni
Ricerca
Calendario
<<  novembre 2019  >>
lumamegivesado
28293031123
45678910
11121314151617
18192021222324
2526272829301
2345678
Categorie
Archivio