Ordini Aperti per Mago.Net: la pianificazione la fa il cliente


17 aprile 2007 by szarino


di Marilena Facciolo

Vuoi soddisfare con il massimo tempismo le esigenze dei tuoi clienti, confermando in modo affidabile le date di consegna, monitorando e modificando, se necessario, con estrema facilita' gli ordini da cliente? Il modulo degli Ordini Aperti di Mago.NET e' la risposta

La pianificazione
Il modulo Ordini Aperti e Programmati è stato concepito per risolvere le esigenze delle aziende che hanno la necessità di pianificare in modo dinamico i quantitativi di prodotti da consegnare nel breve, medio e lungo termine. I committenti tendono di norma a pianificare i loro ordinativi per assicurarsi la disponibilità, presso il fornitore, delle opportune scorte di prodotti che li garantiscano di veder rispettati i tempi di consegna. Gli ordini hanno, di conseguenza, diversi gradi di “certezza”.

Una semplificazione estremamente significativa ed efficace di cosa si intende per livello di certezza (o grado di conferma) e` descritto qui di seguito. Si immagini di aver nel sistema:

• Ordini Confermati:che impattano sulle consegne pianificate nell’immediato, per esempio al max nelle prossime 4 settimane; in questo caso il cliente si impegna a rispettare i quantitativi di prodotto ordinato, con una minima flessibilità
• Ordini Previsionali: che impattano sulle consegne pianificate in un futuro prossimo, dell’ordine dei due o tre mesi; in questa situazione i quantitativi possono variare, ma in modo contenuto, tale da consentire di valutare il fabbisogno ed approvvigionarsi
• Ordini Pianificati:che impattano sulle consegne pianificate nel lungo periodo, tra i tre e i sei mesi; i quantitativi sono solo indicativi, utili per una pianificazione dei fabbisogni di materiali critici con tempi di leadtime molto lunghi.

L’utilita' dell’informazione organizzata in tale maniera risulta evidente. Infatti permette:
• di pianificare in anticipo i volumi di produzione, anche in funzione delle capacita' produttive delle linee
• di approvvigionarsi per tempo dei materiali, soprattutto per quelli con un lead-time lunghi.

In pratica succede che man mano che il periodo di consegna si avvicina, la “certezza” sulla effettiva data di consegna e la quantita' da consegnare aumenta.
In presenza del modulo di Pianificazione avanzata, il differente grado di certezza dei quantitativi attesi dai clienti si riflette in modo diretto sui fabbisogni di semilavorati, materie prime e lavorazioni esterne. L’evidenza di tale “certezza” permette con un semplice colpo d’occhio (al grado di conferma e' associato un colore) di valutare se confermare o meno gli ordini di produzione e le richieste di acquisto proposte.

Ordini da cliente come piani di consegna
Uno degli obiettivi che ci si e' posti durante la realizzazione del modulo degli Ordini Aperti e' stato quello di creare una interfaccia semplice e funzionale che permettesse all’operatore l’inserimento e la manutenzione di piani di consegna forniti dal cliente. I piani di consegna di fatto si traducono in ordini da cliente veri e propri.

In questa ottica, il modulo Ordini Aperti e Programmati estende le funzionalità del modulo Ordini da Cliente, dettagliando il “grado di attendibilità” dei quantitativi e fornendo una “vista” più agevole per l’inserimento e la manutenzione degli ordini stessi.
La natura stessa degli Ordini Aperti è di non avere un “ciclo di vita” predefinito, ma di rimanere attivi per un periodo indeterminato, aggiungendo via via in coda i nuovi quantitativi pianificati che con il passare delle settimane si trasformano in previsionali e in confermati, per rimanere poi come quantitativi evasi.

Infine e' possibile consultare in ogni momento la storia dei cambiamenti apportati dai clienti ai piani di consegna. Tale funzionalita` risulta utile sia in fase di statistiche che in caso di contestazioni

La struttura del modulo degli Ordini Aperti e Programmati
Il modulo si articola essenzialmente in tre parti:
• Contratti Cliente Programmati
• Piani di Consegna
• Pianificazione MRP

Contratti Cliente Programmati e gradi di conferma
Si e' accennato in apertura al concetto di grado di certezza (o di conferma), aggiungiamo ora qualche ulteriore dettaglio. Il grado di conferma serve a definire quali e quante “fasce” di incertezza vengono gestite dall’azienda.
Al fine di garantire la maggiore flessibilità e' possibile introdurre nel sistema un numero arbitrario di “gradi di conferma” (nella semplificazione precedente si ipotizzava di avere definito tre gradi di conferma), ciascuno riconoscibile tramite attributi visivi personalizzati.
L’evidenza della “certezza” nei vari contesti (Ordini Cliente, Ordini di Produzione, Richiesta d’Acquisto, Report, ecc.) agevola l’operatore durante la fase decisionale.

E' durante la creazione del Contratto Cliente Programmato che si utilizzano i livelli di certezza (gradi di conferma) precedentemente definiti. Il contratto ha due importanti funzionalita':
• definire un riferimento univoco che “tenga assieme” tutti gli Ordini Cliente che costituiranno il Piano di Consegna
• definire la struttura stessa del Piano di Consegna
Il Contratto Cliente definisce la composizione ed il frazionamento delle consegne. I dati di base del Contratto sono all’interno di una griglia che dettaglia il numero e la lunghezza dei periodi che si vogliono gestire in azienda e il tipo di dettaglio che si vuole ottenere sulle consegne (mensile, settimale, giornaliero).

Piani di Consegna
Il Piano di Consegna costituisce il “cuore“ del modulo. Le sue peculiarita' salienti si possono sintetizzare come:
• possibilita' di avere una visione “globale” delle attività in corso nei confronti di un particolare cliente, con un’evidenza grafica delle attendibilità dei vari quantitativi
• possibilita' di gestire in modo semiautomatico gli “avanzamenti” dei gradi di attendibilità dei quantitativi con il procedere delle settimane
• possibilita' di gestire in modo trasparente gli Ordini Cliente corrispondenti al Piano di Consegna, inserendo, modificando e annullando in modo automatico le righe in essi contenute.

Il Piano di Consegna presenta i dati in forma tabellare; si tratta essenzialmente dei quantitativi ordinati per i vari periodi definiti dal contratto.
Il Piano viene caricato a partire dal numero di Contratto Cliente che lo identifica. La griglia viene di fatto popolata con i dati degli Ordini Cliente ancora da evadere.
È possibile inserire e modificare i quantitativi delle singole celle, così come inserire, modificare e annullare delle righe di prodotto. Al termine delle operazioni di inserimento e modifica del Piano l’aggiornamento dei relativi ordini cliente richiede semplicemente un click.

Pianificazione MRP
Quanto detto finora prescinde totalmente dal fatto che le aziende interessate al modulo degli Ordini Aperti si occupino di produzione. Si e' visto che il modulo puo’ esser sfuttato semplicemente per una pianificazione e manutenzione agevolata delle vendite.
In effetti la gestione degli ordini aperti diventa particolarmente interessante se la si pensa accoppiata al modulo della pianificazione avanzata. Infatti e' in questa configurazione che si riescono trarre i maggiori vantaggi.

L’elaborazione MRP viene adattata per mantenere distinte le proposte elaborate a copertura di fabbisogni con diversi gradi di conferma. I fabbisogni vengono trattati a tutti gli effetti come se si riferissero a prodotti diversi.
L’informazione del grado di conferma viene associata ai fabbisogni indotti e ai documenti generati (Ordini di Produzione e Richiesta d’Acquisto proposte), perchè venga visualizzata nelle fasi di analisi di andamento della giacenza, conferma di ordini di produzione proposti e conferma delle richieste d’acquisto.




Importanti novità per per Mago.Net, MagoXP ed EnterpriseXP


17 aprile 2007 by szarino



di Giuseppina Sperico

Il mese di febbraio è stato caratterizzato dal rilascio di ben tre prodotti: MagoNet 2.7, MagoXP 1.3 sp3, ed EnterpriseXP 1.3 sp3

Con il rilascio di MagoXP ed EnterpriseXP sono state introdotte alcune importanti migliorie nell’area vendite e amministrativa, resesi necessarie per adeguare i software alle nuove normative entrate in vigore.

Mago.net, MagoXP ed EnterpriseXP sono state dotate della gestione della ritenuta d’acconto nei documenti di vendita con percentuale liberamente impostabile dall’utente in Anagrafica del Cliente, in ottemperanza alla legge 296/2006 che stabilisce l'obbligo, in capo al condominio di operare, all'atto del pagamento, una ritenuta di acconto, nella misura del 4%, sui corrispettivi dovuti per prestazioni relative a contratti di appalto di opere e servizi.

MagoXP ed EnterpriseXP dispongono ora della gestione del Reverse Charge, in ottemperanza alla nuova disciplina IVA dei rottami, già disponibile in Mago.net dallo scorso agosto nella versione 2.4.
Mago.net 2.7 contiene poi, come sempre, molte nuove funzionalità e migliorie presenti in un po’ tutte le aree del prodotto. Vediamo in dettaglio alcune tra le più significative implementazioni suddivise per area gestionale:

ANAGRAFICHE
Nelle anagrafiche Contatti, Clienti, Fornitori Potenziali e Fornitori è stata aggiunta una nuova scheda per poter inserire un numero illimitato di persone di riferimento con i relativi dati anagrafici, quali ad esempio il titolo, il telefono, l’indirizzo e-mail.

CONTABILITA’
Nel Saldaconto Contabile è stata inserita la possibilità di indicare un tipo di pagamento diverso per le rate di chiusura; una partita può ad esempio essere aperta con tipo di pagamento bonifico ed essere chiusa invece con tipo pagamento rimessa diretta.

Una tra le più interessanti e richieste novità di Mago.net 2.7 è la gestione dei bonifici esteri. Il Bonifico estero è ora disponibile tra i tipi di mandati di pagamento gestiti. Per bonifici esteri si intendono i pagamenti in euro o in divisa verso beneficiari esteri, domestici in divisa o euro in conto estero.

Con Mago.net 2.7 è possibile gestire i versamenti delle Ritenute e dell'INPS tramite il modello F24 per i collaboratori a progetto o figure similari. Per i collaboratori a progetto non gestiti come professionisti, e quindi senza parcelle, gli importi dell'INPS e dell'Erario da versare sono desunti dai saldi di due nuovi conti, calcolati alla fine del mese precedente a quello del versamento dell’F24.

MAGAZZINO
In Anagrafica Articoli gli articoli possono ora essere ricercati (tasto F3) anche attraverso il codice a barre di vendita.

Lo sconto inserito nella tabella Tipo Articolo può essere richiamato nella Scaletta di proposizione dei prezzi e quindi proposto nei documenti.

DOCUMENTI DI VENDITA / ACQUISTO
Nei Parametri dei Documenti Attivi/Passivi è possibile impostare il Tipo Riga (ad esempio Merce o Servizio) che desideriamo sia proposto come default in inserimento dei documenti.

La gestione delle fatture di acconto è stata ulteriormente migliorata. Con Mago.net 2.7 è possibile l’evasione parziale delle fatture di acconto in fatture immediate o accompagnatorie. Inoltre è possibile impostare un modello contabile proprio per le fatture di acconto nei codici di default delle Vendite.

Anche in caso di articolo gestito a lotti Mago.net considera la quantità vendibile impostata in anagrafica. Nel caso in cui la quantità vendibile sia superiore alla quantità del lotto Mago.net splitta le righe considerando sia la quantità minima vendibile che la quantità dei lotti disponibile.

In Mago.net 2.0 era stata aggiunta la gestione dei Gruppi Contabili in Prima Nota. Con Mago.net 2.7 è possibile impostare il Gruppo Contabile direttamente nel documento contabilizzabile, in modo da non dover entrare in Prima Nota per aggiungere questa informazione.

PRODUZIONE
In particolare per soddisfare le richieste degli utenti che migrano da MagoXP a Mago.net, la lunghezza del codice operazione della distinta base è stata resa parametrizzabile. La lunghezza di default è di 8 caratteri, ma può essere portata fino a 21 caratteri.

Un’importante novità di Mago.net 2.7 è la possibilità di eseguire la costificazione della distinta per una quantità impostabile dall’utente; fino alla versione precedente la costificazione si riferiva sempre alla produzione di 1 quantità.

Un’altra importante novità riguarda la gestione del Tempo Totale. Impostando a Si il nuovo campo Tempo Totale i tempi di lavorazione, attrezzaggio e coda non dipendono dalla quantità prodotta.

In Mago.net 2.4 era stata introdotta la possibilità di gestire i costi in base alla quantità lavorata invece che al tempo nella sola configurazione Distinta Base; in Mago.net 2.7 tale implementazione è stata resa disponibile anche nelle configurazioni Produzione Base e Avanzata.

Le novità di Mago.net non riguardano solo l’area gestionale, ma anche, come di consueto, la piattaforma TaskBuilder.net.

Una tra le novità più richieste è sicuramente la possibilità di utilizzare gli strumenti hotlink e datasource per la ricerca dei codici nelle query personalizzate.

Un’altra importante novità che riguarda il generatore di report Woorm è la possibilità di attribuire i titoli delle colonne, piuttosto che i colori del testo e dello sfondo in modo dinamico. Grazie a questa funzionalità è, ad esempio, possibile colorare di rosso solo i subtotali che superano una certa cifra, piuttosto che i clienti che hanno superato con le loro ordinazioni l’importo del fido.




Mago.Net pronto per essere usato su Vista


17 aprile 2007 by szarino


di Sonia Zarino

Microarea annuncia il rilascio della nuova versione 2.7 di Mago.net che include, insieme a molte nuove funzionalità gestionali (vedi articolo precedente), anche il supporto di Microsoft Windows Vista

La nuova versione di Mago.net, grazie alla sua architettura aperta basata su tecnologia SOA, permette agli utenti non solo di utilizzare il nuovo sistema operativo su reti omogenee, ma anche su reti miste, dove siano presenti PC dotati di Windows Vista e PC dotati di Windows XP. In questo modo si offrono ulteriori possibilità nel graduare da parte delle aziende l’adozione del nuovo sistema operativo, in funzione delle reali necessità e senza dover compiere grossi investimenti nel rinnovo dell’hardware.

Microarea, sempre attenta alle evoluzioni tecnologiche che si presentano sul mercato, anche questa volta ha presentato con tempestività la propria suite di prodotti aggiornata per il nuovo Windows Vista, offrendo ai propri clienti la possibilità di fruire dell’innovazione preservandone nel contempo gli investimenti fatti con l’acquisto di Mago.net.

Sul versante della protezione dei dati la nuova release di Mago.net è stata resa ancora più sicura grazie all’adozione dei più avanzati sistemi di protezione oggi disponibili. Del resto, sin dalla versione 2.4 Mago.net adotta i più avanzati algoritmi di criptazione permettendo una comunicazione rapida, efficiente e soprattutto sicura dei dati.

Mago.net non richiede, in presenza di Vista, prerequisiti particolari per quel che riguarda l’hardware, essendo sufficienti le caratteristiche richieste dall’utilizzo di Vista stesso. La nuova versione di Mago.net 2.7 è disponibile come di consueto unitamente ai database Microsoft ed Oracle.

E’ attualmente in atto il processo di certificazione che, dopo una accurata serie di test, comproverà il raggiungimento di standard di qualità elevati e prestazioni superiori da parte di Mago.net usato in presenza di Windows Vista. La versione certificata è prevista in uscita nel 2° quarter del 2007, in occasione del rilascio della release 3.0, che conterrà anche molte altre ghiotte novità di prodotto.




Prorogato al 20 settembre il termine per la presentazione dell'istanza di rimborso IVA su auto e carburanti


17 aprile 2007 by szarino


di Sonia Zarino

Lo scorso venerdì 13 aprile è stata ufficializzata la nuova scadenza - allo studio nuove regole per il ricalcolo

Lo scorso venerdì 13 aprile è stata ufficializzata la nuova scadenza - allo studio nuove regole per il ricalcolo
A seguito delle numerose critiche mosse dalle aziende interessate al rimborso circa la difficoltà di analisi e di calcolo dei dati necessari per la determinazione dell'ammontare dell'imposta da chiedere a titolo di rimborso, l'Agenzia delle Entrate ha concesso una sostanziosa proroga ed ora è possibile presentare l'istanza di rimborso fino al 20 settembre p.v. Sono tuttavia ancora da definire le percentuali di forfettizzazione delle maggiori imposte dirette da versare, per le quali la discussione è tuttora in corso.
Prosegue per questo motivo anche l'offerta Microarea del software "Rimborso IVA per auto" che, oltre a permettere gratuitamente il calcolo delle somme rimborsabili, garantisce a coloro che acquistano il software, senza ulteriori esborsi, l'immediata disponibilità degli aggiornamenti per essere sempre in linea con le novità legislative.
In un quadro estremamente mobile come quello delle leggi italiane, poter contare su una messa a giorno costante e tempestiva degli strumenti di gestione è indubbiamente un plus davvero irrinunciabile.
Per scaricare la demo e calcolare gratuitamente l'importo delle somme rimborsabili vieni sul sito www.microarea.it.






"Il gestionale per tutti"

Maggiori informazioni


"La base applicativa su cui sviluppare nuovi progetti"

Maggiori informazioni

"La piattaforma per creare applicazioni flessibili e robuste"

Maggiori informazioni
Ricerca
Calendario
<<  novembre 2019  >>
lumamegivesado
28293031123
45678910
11121314151617
18192021222324
2526272829301
2345678
Categorie
Archivio